Integra il delitto di appropriazione indebita di cui all’art.646 cp la condotta del cliente che, nel ricevere dalla compagnia assicuratrice una somma di denaro imputata al pagamento degli onorari del proprio avvocato, ometta di versare tale somma a quest’ultimo.

La seconda sezione della Corte di cassazione, con la sentenza 8.5.2018 n.20117 ha stabilito che risponde di appropriazione indebita chi abbia ricevuto una somma di denaro, appartenente a terzi, con l’obbligo di trasferirla all’avente diritto, ove non provveda alla restituzione della somma.